Coronavirus, Assodimi studia agevolazioni per i soci

coronavirus assodimi
coronavirus-assodimi

Per fornire ai nostri lettori un servizio più puntuale, abbiamo raggiunto gli esponenti di alcune associazioni e realtà coinvolte nel mercato del noleggio.

Proseguiamo oggi con Marco Prosperi, Direttore di Assodimi/Assonolo.

Marco, che tipo di impatto sta avendo il Coronavirus sul noleggio di macchine e attrezzature, e su quali attività nello specifico risulta più evidente?

Nell’ultima settimana di febbraio si è cominciato ad avvertire le prime flessioni e il 30 per cento degli intervistati ha evidenziato un calo degli ordinativi. Dalla prima settimana di marzo, la percentuale si è rovesciata e il 60 per cento degli intervistati ha evidenziato un flessione nelle richieste di noleggio. Le aziende più colpite sono quelle dell’area nord, ma comunque a cascata si sta allargando a tutto il Paese.

Quali riflessi negativi vi immaginate nel medio e lungo periodo, anche in termini di numeri?

Marco Prosperi, Direttore di Assodimi

Marco Prosperi

 Anche se sembra passato tantissimo tempo, l’emergenza è scattata solo nell’ultima settimana di febbraio, quindi è troppo presto per fornire delle percentuali. Febbraio è stato un mese molto interessante per il noleggio nel nostro settore, con percentuali in crescita in tutte le zone e tutti i segmenti di mercato. Alla fatturazione di fine marzo vedremo cosa succederà: ci aspettiamo richieste da parte dei clienti di blocco o sospensione dei contratti aperti. Proprio per questo il Presidente di Assodimi, in accordo con vari noleggiatori, ha fatto un videomessaggio per spiegare ai soci che vale sempre il contratto firmato e le richieste di sospensione dovranno essere valutate commercialmente ma non dovrà passare il concetto di fornire la sospensione contrattuale a costo zero.

C’è qualcosa di positivo?

 Va sempre visto un lato positivo in tutte le cose; il Covid-19 sta portando all’uso dello smart-working con nuovi metodi di comunicazione e di erogazione dei contratti. Questo periodo ci obbligherà a fare un passo avanti per quanto riguarda i processi operativi.

Come associazione siete certamente in continuo contatto con le autorità governative: che tipo di relazione avete, con quali strutture nello specifico e cosa sarà possibile ottenere da loro?

Assodimi è in continuo contatto con i propri soci attraverso  un gruppo Facebook riservato, un’area del sito web dove continuamente vengono pubblicate novità normative e buone prassi. Essendo membri di Confindustria-Federvarie e Ance siamo in contatto con loro per capire le agevolazioni e le interpretazioni dei vari decreti oltre ad aver avanzato alcune richieste, come ad esempio l’allungamento dei pagamenti delle rate di leasing e l’attivazione della cassa integrazione in deroga.

Cosa pensate circa lo spostamento del SaMoTer a ottobre? Avete preso decisioni anche riguardo al vostro annuale Congresso?

Il periodo storico è talmente incerto che organizzare (e riorganizzare) eventi importanti è una scommessa. A oggi, metà marzo, ancora non sappiamo cosa succederà nella fatturazione di fine mese e in quelle a seguire. E’ normale pensare allo spostamento degli eventi ma ancora di più sarà difficile per le aziende rispondere in modo positivo alle nuove date. Gli organizzatori del SaMoTer non avevano altre alternative: ottobre ha offerto loro una finestra operativa per inserire la manifestazione, ma questo presuppone uno stravolgimento dei calendari e degli accordi che le aziende hanno fatto con i propri fornitori e partner, e non è detto che possano rimanere confermati.

Nell’ottica di collaborare con tutti gli attori per avere un fine comune di aiutare (nuovamente) il mercato a ri-partite per bene, Assodimi ha deciso di spostare il proprio congresso annuale a Dicembre per non rimanere imbottigliati in un ingorgo di eventi.

Tag dell'articolo: Assodimi, Coronavirus, Noleggio

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di