5 modi per “convertire” i vostri clienti online

Diversi modi per chiamare all'azione i visitatori
Diversi modi per chiamare all’azione i visitatori

Diversi modi per chiamare all'azione i visitatori

Il vostro sito potrà ricevere tutto il traffico di questo mondo (magari grazie a attività di ottimizzazione per i motori di ricerca fatte bene), ma nessuno di quei visitatori si trasformerà mai in un cliente se voi non lo aiutate a diventare tale, ossia a “convertirlo”. Conversion è infatti il termine inglese con cui si indica il visitatore che diventa un potenziale cliente: generalmente questo avviene attraverso la compilazione di un modulo con cui comunica le sue informazioni di contatto e richiede l’invio di materiali o di essere richiamato.

Generalmente questo scambio di informazioni avviene perché l’azienda offre appunto informazioni sul sito, sotto forma di casi di studio, white paper o dimostrazioni del prodotto. La richiesta di compiere una certa azione (compilare un modulo per scaricare un documento in PDF, ad esempio) viene chiamata Call to Action (CTA), ossia appunto “chiamata all’azione”. Queste chiamate all’azione dovrebbero essere distribuite con attenzione su tutte le pagine più importanti del vostro sito.

A questo proposito, è importante sottolineare che quasi tutti i visitatori di un sito web non leggono davvero tutte le pagine, ma le guardano rapidamente, cogliendo solo alcuni contenuti. Per questo è importante che le CTA siano rappresentate da bottoni e pulsanti molto chiari.

Ecco quindi 5 modi per migliorare la capacità del vostro sito di convertire i visitatori i potenziali clienti.

1) Tutte le vostre pagine principali dovrebbero contenere una chiamata all’azione

La chiamate all’azione dovrebbero essere rappresentate da bottoni cliccabili, con poco testo sintetico sul pulsante (clicca qui, iscriviti, e simili), e qualche riga di spiegazione prima.

Provate a variare la forma, passando magari dalle domande (“Vuoi conoscere i 10 elementi da considerare in un noleggio? Clicca qui”) alle affermazioni.

2) Includete documenti rilevanti sulle vostre pagine, come white paper, documenti tecnici o casi di studio

Anche un video tecnico che illustra il prodotto offerto a noleggio potrebbe essere utile. Sono tutti strumenti che aiutano a far percepire la competenza e capacità dell’azienda.

Ovviamente qualsiasi documento riporterà chiaramente il logo aziendale e i vostri contatti, in modo che, una volta letto o sfogliato (o condiviso con i colleghi) renderà semplice capire che proviene da voi e che la vostra azienda è affidabile.

3) Costruite la pagina in modo logico

Inserite in questo ordine:

  • una dimostrazione del prodotto (o un documento tecnico)
  • un documento da scaricare su richiesta (white paper o simile)
  • una chiamata generica a “contattarvi”

Anche se i primi due inviti non dovessero funzionare, il terzo è comunque segnale di disponibilità al dialogo.

4) Create la pagina solo quando c’è il contenuto

Non attirate l’attenzione dei visitatori su un potenziale punto di debolezza come un messaggio che dice “in costruzione” o “contenuto in fase di sviluppo”.

Dovete mostrare di essere i noleggiatori più esperti nel vostro campo, e quindi essere pronti a condividere le vostre conoscenze.

5) Spiegate bene che cosa offrite

Illustrate, anche solo con due righe di spiegazione, che cosa offrite a chi compilerà il vostro modulo. Spiegate in che cosa consiste il documento che potranno ricevere, perché questo evita iscrizioni sbagliate o inutili: al contrario, fare così vi assicura di ottenere i contatti solo di chi è davvero interessato alla vostra specifica offerta.

Il resto è piuttosto semplice: basta tenere d’occhio il modulo di adesione e inviare a chi lo compila il materiale promesso. Alcune piattaforme di invio email (come MailChimp, ma ce ne sono molte altre), consentono di impostare un risponditore automatico, ossia un sistema per cui tutti coloro che compilano un certo modo ricevono automaticamente il loro materiale via email.

Così non dovrete neppure preoccuparvi di guardare la posta, ma solo rispondere alle richieste di clienti interessati alla vostra offerta.

Tag dell'articolo: Comunicazione, Marketing, Rental Academy

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di