Una squadra forte

IPAF Italia rinnova i suoi organi con ottimi elementi
Rinnovate le cariche istituzionali di IPAF in Italia

Le associazioni che, soprattutto in questi anni di crisi, non hanno saputo dare ai propri associati risposte proattive nel proprio segmento, sono in caduta libera. Altre, che magari rappresentano settori più radicati, rischiano comunque perdere la propria funzione guida, specie se legate a una visione autoreferenziale. L’autorevolezza di una Federazione oggi si misura quando riesce a coagulare l’impegno e il senso di appartenenza dei leader del mercato che rappresenta e, in questo senso, IPAF dimostra di aver fatto centro.

Al rinnovo delle cariche dei due gruppi di lavoro italiani, IPAF, International Powered Access Federation, dimostra ancora una volta che la definizione di “autorità mondiale dell’accesso aereo” che la contraddistingue non è un concetto vuoto, ma è incarnato da un insieme di figure guida che mettono in campo le proprie competenze a servizio di un settore nel suo insieme, prima ancora che delle proprie realtà.

I nuovi coordinatori di IPAF ItaliaIPAF opera attraverso due strutture: il Consiglio italiano dei soci IPAF (INIC) e il Gruppo di lavoro formazione (TWG). Il primo è costituito da diversi rappresentanti di aziende di produzione, distribuzione e servizi, direttamente o indirettamente parte del settore del sollevamento aereo. Il secondo, formato da istruttori o rappresentanti dei Centri di formazione IPAF, è stato costituito con il compito di trattare argomenti di specifico interesse dei Centri, quali la legislazione e le norme riguardanti le PLE e il lavoro in quota, la partecipazione a eventi, seminari e l’aggiornamento dei corsi di formazione.

I componenti dei due gruppi, assieme allo staff italiano di IPAF, lavoreranno nella consapevolezza che i migliori risultati si ottengono con la professionalità e il confronto; il tutto con l’obiettivo fondamentale di migliorare la presenza e l’attività sul mercato per la sicurezza nell’utilizzo delle attrezzature per il lavoro in quota.

Ecco i nomi dei componenti dei due gruppi di lavoro:

INIC:

  • Nicola Violini – HAULOTTE, che ricoprirà le funzioni di Presidente
  • Andrea Boldrini – AUDITOR IPAF
  • Filippo Pecci – ELECTRO ELSA
  • Diego Benetton – MABER
  • Piero Palmieri – GSR
  • Marco Scarano – ELEVATEUR
  • Massimo Bellini – TECNOALT
  • Alessandro Flisi – SOCAGE
  • Mirco Negri – JLG
  • Paolo Balugani – PALFINGER
  • Giovanni Tacconi – OIL&STEEL
  • Roberto Bramardo – PAGLIERO

TWG:

  • Costantino Savani – GIANFRANCO SAVANI, che svolgerà il ruolo di Coordinatore
  • Gianluca Ferramola – AIRO TIGIEFFE
  • Jacopo Bolpagni – ISTRUTTORE IND.
  • Ezio Cantamessa – PAF
  • Horst Harrasser – BIGMAN GMBH
  • Marco Cazzaniga – CIEMME NOLEGGIO
  • Vincenzo Falcone – ISTRUTTORE IND.
  • Roberto Geromin – ISTRUTTORE
  • Carlo Berti – BERTI PIATTAFORME AEREE
  • Vincenzo Ferrarini – CTE
  • Antonio Avitabile – SAVISSERVICE
  • Mattia Masaggia – HINOWA

In bocca al lupo ad IPAF e alle autorevoli figure coinvolte.

Tag dell'articolo: IPAF, Noleggio, piattaforme aeree

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di