Ottobre, è tempo di tornare in fiera

macchine demolizioni calcestruzzo gic
macchine-demolizioni-calcestruzzo-gic

I lunghi mesi di lockdown hanno messo a dura prova molte certezze, tra cui quella di riprogammare le manifestazioni fieristiche per poter riprendere i contatti di business nel modo più consueto, lontano dagli schermi del web che hanno monopolizzato le relazioni in questi mesi.

Alla luce del trend incerto dei contagi previsto per l’autunno, molte importanti manifestazioni sia in Italia che all’estero sono state rimandate definitivamente nel 2020.

Non tutte però: Mediapoint and Exhibition ha, infatti, confermato l’effettuazione delle sue manifestazioni previste a Piacenza, cioè la 3^ edizione del GIC-Giornate Italiane del Calcestruzzo/Italian Concrete Days  (29-31 ottobre) seguita a breve distanza (dal 17 al 19 novembre) dall’edizione inaugurale di Pipeline & Gas Expo – The Utility Construction Show.

La struttura fieristica di Piacenza Expo è stata già testata recentemente, il 25 luglio, quando ha riaperto i battenti per ospitare la fiera di nicchia “Armi & Bagagli”, alla quale hanno partecipato comunque circa 200 espositori (tra i quali anche numerose aziende estere) e oltre 3.500 visitatori.

E’ questa notizia che, nonostante le innegabili difficoltà logistiche e organizzative, permette di essere ottimisti in vista delle sei fiere che Piacenza Expo organizzerà e ospiterà tra settembre e dicembre, tra le quali appunto il GIC e la neonata PGE.

La prima, di respiro già internazionale, ha registrato al momento solo qualche lieve defezione tra gli operatori americani e turchi, ma questa potrebbe dimostrarsi anche una notizia “positiva” per chi vuole partecipare nel massimo della sicurezza possibile.

Inoltre, la finestra dell’ultimo trimestre 2020 potrebbe dimostrarsi, paradossalmente, una buona scelta se non ci sarà il tanto temuto ritorno dei contagi su larga scala; oltretutto, in un momento in cui i temi della demolizione e del calcestruzzo sono al centro dell’interesse del settore delle costruzioni per la possibile apertura di numerosi cantieri.

Infine, la combinazione tra l’influenza stagionale (con un numero inferiore di vaccini disponibili) e la sovrapposizione di numerosissime manifestazioni internazionali nei primi mesi del 2021, potrebbe inficiare la disponibilità di operatori e visitatori a muoversi, o quantomeno costringerli a fare scelte drastiche.

Anche per questi motivi, Fabio Potestà deus ex machina di Mediapoint and Exhibition, ha definito i suoi due eventi le “Fiere della ripartenza“.

Vi riproponiamo di seguito l’intervista che Potestà ci ha concesso circa due mesi fa, così da mettervi a disposizione informazioni più dettagliate di prima mano.

Oltre alla conferma delle due manifestazioni, cosa puoi dirci di più riguardo alle adesioni?

Fabio Potestà

Fabio Potestà

Fortunatamente, il continuo e costante rallentamento dei contagi, sia in Italia che nel resto d’Europa, ci induce a un cauto ottimismo sulla possibilità di organizzare nell’autunno prossimo a Piacenza sia la 3ª edizione del GIC – Giornate Italiane del Calcestruzzo / Italian Concrete Days che l’edizione inaugurale del Pipeline & Gas Expo – The Utility Construction Show, eventi che senza le problematiche causate dal Coronavirus avrebbero probabilmente già totalizzato il tutto esaurito, a conferma del notevole interesse destato dalla formula delle nostre manifestazioni che assicurano agli espositori un target di visitatori estremamente qualificato a fronte di costi di partecipazione assai contenuti.

Come nostra consuetudine – e contrariamente a quanto fanno molti altri organizzatori – pubblichiamo tempestivamente sui siti delle nostre manifestazioni sia la lista aggiornata delle aziende espositrici che le piantine dei padiglioni, e ciò al fine di assicurare la massima informazione agli interessati, evitando in tal modo anche spiacevoli sorprese a coloro che desiderano venire a visitare i nostri eventi.

Immagino che tu abbia passato questi mesi di lockdown in costante contatto con gli espositori: che impressioni hai ricavato rispetto alla loro fiducia nel mercato dei prossimi mesi?

Non vi è dubbio che il lungo periodo di lockdown abbia creato danni enormi all’economia del nostro Paese e soprattutto alle aziende che operano nel comparto del turismo, della ristorazione e del commercio (ma non solo).

Sono, comunque, convinto che le aziende che operano nel settore delle costruzioni e delle opere pubbliche saranno penalizzate in maniera meno incisiva e ciò anche grazie agli investimenti annunciati dall’attuale compagine governativa in campo infrastrutturale, unitamente alle attraenti agevolazioni fiscali per l’edilizia residenziale.

Tutto ciò non potrà che garantire una notevole ripresa delle attività dei cantieri, già iniziata in questa seconda metà del 2020, protraendosi con molta probabilità anche negli anni a venire.

Queste manifestazioni rappresentano, insieme a poche altre, il rilancio di un settore, quello delle fiere specialistiche, che ti ha visto protagonista negli ultimi anni con scommesse sempre vinte. Cosa ci puoi dire in questo senso della tua nuova fiera Pipeline & Gas Expo?

Pur ringraziandoti per i positivi commenti sulle nostre manifestazioni, devo sottolinearti che il nostro merito è stato soprattutto quello di essere molto vicino alle imprese che operano nei rispettivi comparti, recependo la loro domanda di eventi sempre più specialistici.

Agli espositori, infatti, interessa avere incontri con visitatori qualificati che possano loro garantire utili riscontri commerciali.

Per quanto riguarda il Pipeline & Gas Expo, abbiamo fatto un’accurata indagine di mercato anche a livello internazionale, rendendoci conto che quello del “midstream”  è un comparto per il quale non era presente neanche all’estero una mostra convegno di riferimento. Per questa ragione, non ci ha sorpreso il notevole numero di adesioni che abbiamo immediatamente ricevuto per questa edizione inaugurale, numero che sarebbe assai cresciuto se non avessimo dovuto affrontare la sosta forzata dal Covid.

pipeline-gas-expo-oleodotto

Ci saranno cambi di programma?

A tal riguardo, desidero sottolineare che le nuove date autunnali della mostra piacentina sono state definite cercando di non sovrapporci con altri eventi anche lontanamente affini, mantenendo un “fair play” nei confronti dei nostri espositori e visitatori che, purtroppo, altre fiere italiane non hanno dimostrato.

Come avrete potuto notare visitando il sito www.pgexpo.eu, il Pipeline & Gas Expo è l’unica manifestazione internazionale dedicata alle aziende che progettano, costruiscono, gestiscono e/o si occupano della manutenzione di oleodotti, gasdotti, metanodotto ma anche acquedotti e reti fognarie,  comparti questi dove sono moltissime le imprese italiane che hanno un una specializzazione e un know-how molto apprezzati anche all’estero.

Ritengo che questa nostra manifestazione – che abbiamo volutamente definito “The Utility Construction Show” – attirerà a Piacenza non solo le  “multi utilities”, ma anche le numerosissime imprese italiane che sono preposte agli interventi manutentivi delle reti, aziende che utilizzano sempre più sovente macchine e attrezzature a noleggio, principalmente miniescavatori, furgoni officine, torri faro, saldatrici, utensili da taglio, compattatori, eccetera.

E’ questa la ragione per la quale le principali associazioni che operano nel comparto ci hanno concesso il loro patrocinio, conoscendo l’efficacia del nostro “modus operandi”; una dimostrazione di fiducia che speriamo di ricompensare, così come credo abbiamo fatto in occasione della nostra fiera GIS-Giornate Italiane del Sollevamento dell’ottobre scorso.

Tornando al GIC, i settori delle demolizioni professionali e del calcestruzzo trarranno sicuramente benefici dalla quantità di denaro che, salvo smentite, sarà immessa nel potenziamento delle infrastrutture. Cosa riserverai loro nella manifestazione?

La 3ª edizione del GIC darà ancora più ampio spazio al comparto delle tecnologie, macchine e attrezzature per la demolizione e la decostruzione delle strutture in calcestruzzo, e ciò anche grazie al supporto e al coinvolgimento di importanti associazioni internazionali di categoria che saranno presenti alla mostra piacentina con personalità di notevole spessore.

Come potrete verificare dal sito www.gic-expo.it, il comparto merceologico della fiera include i 4 macrosettori della filiera del calcestruzzo che sono quello degli inerti (aggretexpo) che costituiscono un “ingrediente” fondamentale del calcestruzzo, quello, appunto, delle demolizioni (idrexpo), quello delle pavimentazioni industriali e dei massetti (conpavitexpo) e – novità per questa 3ª edizione – quello dedicato alle macchine per la piegatura del tondino (rebartexpo), settore quest’ultimo nel quale l’Italia può vantare un nutrito numero di aziende che operano con successo anche a livello internazionale.

Quali misure metterete in atto per rendere sicura, come viene richiesto, la struttura e l’organizzazione dei flussi e degli spazi espositivi del GIC, una delle primissime manifestazioni a riaprire i battenti dal 29 al 31 ottobre 2020?

Anche se al momento non esiste un vero e proprio protocollo condiviso con altri organizzatori di fiere italiane, ci siamo già attivati per fare in modo che sia gli espositori che i visitatori dei nostri eventi possano partecipare alle nostre manifestazioni con la massima sicurezza.

Tenendo presente la continua e costante diminuzione dei contagi, sia in Italia che nel resto d’Europa, ritengo che le modalità relative al distanziamento sociale finora applicate possano allentarsi, e ciò soprattutto per quanto riguarda la partecipazione ai convegni, che sono un naturale corollario di qualsiasi manifestazione fieristica.

Aggiungo, infine, che la visita a fiere così specializzate, organizzate in un quartiere fieristico, tra l’altro, con spazi particolarmente ampi, può garantire anche con le attuali regole di distanziamento una normale fruizione dei contatti tra espositore e visitatore che, già in una situazione pre-Covid, rispettavano un logico turno di ingresso per interloquire con il personale presente negli stand.

Tag dell'articolo: GIC, Pipeline & Gas Expo

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

NEWS CORRELATE

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di