GIC, gli Italian Concrete Days posticipati al 2022

GIC online 2021, pioggia di adesioni
GIC Italian Concrete Days 2021

© GIC Giornate Italiane del Calcestruzzo

Ci sono amarezza, delusione e sconforto nelle parole di Fabio Potestà, Direttore della Mediapoint & Exhibitions, società organizzatrice del GIC.

L’evento fieristico, programmato dal 29 e al 31 Ottobre scorsi, è stato uno dei protagonisti più colpiti dal penultimo decreto emesso dal Governo italiano. Dopo mesi di duro lavoro per coinvolgere gli espositori, programmare gli accessi nel rispetto delle norme sanitarie e allestire l’edizione 2020, Potestà si è visto costretto ad annullare l’intero evento a pochi giorni dal suo inizio.

Impegno vanificato

Pur consapevoli dell’emergenza sanitaria, con il precedente decreto del 18 ottobre ci eravamo illusi che fosse consentito procedere all’apertura delle fiere di carattere Nazionale e Internazionale, categoria quest’ultima alla quale appartiene anche il GIC” ha scritto Potestà nel comunicato rilasciato in seguito al decreto del 24 Ottobre.

Questa decisione ufficializzata nel fine settimana ed entrata in vigore il lunedì successivo, pare essere stata presa senza tener conto del lavoro di preparazione che eventi, appunto, di carattere internazionale comportano sempre“.

Una frase che lascia trasparire le emozioni e le sensazioni di un organizzatore che ha messo tutto il suo impegno nel tentativo di riproporre la consueta fiera annuale, ma che ha visto vanificati i suoi sforzi nel giro di pochissimi giorni.

Una situazione, come ha affermato lo stesso Potestà, che ha creato non pochi disagi. Questo non solo ai 160 espositori che già erano pronti a partecipare all’evento. Ma anche e soprattutto alla Mediapoint & Exhibitions, che ne è uscita con un mancato introito finanziario. Senza contare le spese e i costi di allestimento e disallestimento della stessa manifestazione, che ormai era pronta per aprire le porte.

Appuntamento al GIC Italian Concrete Days 2022

Resta a noi la consolazione di aver potuto contare – soprattutto in uno scenario così complesso – sul supporto di 160 espositori, ma anche su quello di ben 60 tra Istituzioni e Associazioni di categoria tra le quali erano presenti tra le più importanti sia in Italia che all’estero dedicate ai comparti delle infrastrutture in calcestruzzo, la prefabbricazione, la demolizione del cemento armato, le pavimentazioni industriali ma anche il riciclaggio e trasporto degli inerti.
Fabio Potestà, Direttore Mediapoint & Exhibitions

Tutto era già predisposto, quindi, per avviare l’ennesima edizione del GIC. Tuttavia, nonostante la cancellazione così repentina, molti degli espositori hanno manifestato la propria vicinanza agli organizzatori, cercando di proporre delle soluzioni alternative.

Le novità che avrebbero dovuto essere presentate nel corso dell’evento erano decisamente molte. Proprio per questo motivo, diversi espositori hanno chiesto di ricalendarizzare il GIC al 2021, in modo da non perdere completamente quanto programmato per quest’anno.

Nonostante tutto, però, Potestà e la società hanno deciso di non accogliere questa proposta. La situazione Covid-19, infatti, rimane troppo incerta e ha già comportato la posticipazione di diversi eventi al prossimo anno. Senza contare che probabilmente i primi mesi del 2021 saranno ancora caratterizzati da una situazione molto simile a quella attuale.

Proprio per questo motivo, gli Italian Concrete Days si terranno a Piacenza Expo dal 27 al 29 Ottobre 2022.

Nel ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto, apprezzando l’impegno e la dedizione profusi da tutta la squadra della Mediapoint per far diventare il GIC un evento sempre più grande e internazionale, non ci resta che dare a tutti appuntamento al 2022, conn l’augurio che il Covid 19 possa diventare uno spiacevole ricordo nel più breve tempo possibile.
Fabio Potestà, Direttore Mediapoint & Exhibitions

Tag dell'articolo: GIC

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

NEWS CORRELATE

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di