Ecomondo, noleggio e industria all’insegna del green

ecomondo
ecomondo

Spostandosi tra un padiglione e l'altro, i visitatori di Ecomondo potevano prendere una boccata d'aria tra i suggestivi porticati esterni

Settimana scorsa la stagione fieristica ha fatto registrare un altro grande appuntamento con l’accoppiata Ecomondo e Key Energy, svolte dall’8 all’11 novembre nella vasta e moderna cornice del Rimini Expo.

Ancora una volta, la fiera organizzata da Italian Exhibition Group si è confermata uno degli eventi di maggiore spicco a livello europeo per l’innovazione tecnologica e industriale nel campo della sostenibilità.

A confermarlo sono prima di tutto i numeri, testimoni del ruolo sempre più importante che le tecnologie green sono destinate a ricoprire all’interno dello scenario economico e produttivo mondiale.

Ecomondo e Key Energy, i numeri della manifestazione

In questa edizione sono stati oltre 1.400 i brand espositori, distribuiti in un ampio spazio di 130mila metri quadrati. Dati da record anche in termini di affluenza: pur non avendo rivelato il numero esatto, gli organizzatori hanno dichiarato un +41% di presenze totali rispetto al 2021 e un +15 sull’edizione record del 2019.

Ci sono stati poi numeri molto importanti anche sul fronte dei visitatori esteri, provenienti da 90 paesi e raddoppiati rispetto all’edizione precedente.

Anche il Ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin, presente in fiera nella giornata di venerdì, ha rimarcato la grande crescita avuta dalla manifestazione nel corso degli anni:

“All’inizio, Ecomondo contava 3mila metri quadrati espositivi. Dopo 25 anni questo numero si è moltiplicato per 40, fino a 130 mila. Numeri che danno l’idea delle opportunità da cogliere sia per il futuro, sia per le tecnologie che ci permettono di guardare a una produzione energetica diversa”.

Verso un mercato sempre più green

Una traiettoria che è senz’altro segno dei tempi che viviamo, in cui la necessità di una svolta sostenibile del sistema economico mondiale si fa ogni giorno più lampante.

Lo sanno bene i produttori di macchine da cantiere, presenti in buon numero per mostrare le ultime novità dal fronte dei mezzi a basse emissioni, destinati a popolare sempre di più il mercato.

ecomondo bobcat

Alcune delle macchine Bobcat presenti a Ecomondo

La scelta stessa di partecipare a Ecomondo mentre negli stessi giorni a Bologna si svolgeva l’EIMA, più tradizionalmente legato al mondo dell’edilizia e dell’industria, ha rappresentato per molti di loro una dichiarazione di intenti non da poco.

Tra i diversi espositori presenti, possiamo citare Volvo CE, Bobcat, Komatsu, Hitachi e Doosan.

A farla da padrone, naturalmente, le compatte a motorizzazione elettrica, che hanno già raggiunto un livello di sviluppo in grado di renderle un’alternativa senza nulla da invidiare alle controparti diesel anche in termini di prestazioni.

Tuttavia, rimane ancora molto da fare per aumentare la diffusione di questi prodotti sul mercato, specialmente in Italia.

Manifestazioni come questa, però, rappresentano l’occasione ideale per entrare in contatto con i clienti e fare cultura sui vantaggi dei mezzi a basse emissioni, soprattutto su temi ancora oggetto di una certa reticenza come i costi e l’autonomia.

Il ruolo del noleggio

In questo processo, il noleggio non potrà che ricoprire un ruolo di primo piano. E a riconoscerlo sono prima di tutto i produttori, che proprio nel noleggio individuano un canale fondamentale per la diffusione di questi mezzi.

In primis perché la necessità di rinnovare con costanza il parco mezzi li rende i clienti più abituati alla ricezione di queste novità, e poi perché l’educazione della domanda, già di per sé, è uno dei compiti connaturati all’attività del noleggiatore professionale.

Senza contare il grande impatto che ha il noleggio, per sua stessa natura, nel rendere il comparto industriale più sostenibile.

Non sono state poche, d’altronde, le società di noleggio presenti a Ecomondo con il proprio stand. Limitandoci al campo delle macchine per l’edilizia e per l’industria, tra i noleggiatori presenti possiamo citare Mollo, CGT e Niederstätter.

La loro presenza in un palcoscenico così importante, non può che fare bene, in termini di visibilità, a un settore che in Italia meriterebbe di certo un maggiore riconoscimento sia da parte delle istituzioni che del mercato.

ecomondo mollo

Anche Mollo Noleggio era presente a Ecomondo con il proprio stand

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

NEWS CORRELATE

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di