Il noleggio mondiale delle PLE cresce ancora

veduta aerea Gis 2017
veduta aerea Gis 2017

Il mercato del noleggio piattaforme di lavoro mobile elevabili (PLE) è ancora in piena espansione, con un parco macchine mondiale che si avvicina a 1,5 milioni di unità. Tuttavia, secondo le ultime analisi di mercato della International Powered Access Federation (IPAF), le previsioni a lungo termine riservano alcune incertezze circa il proseguimento della corsa. Nel Regno Unito, gli ingressi per unità sono diminuiti del 3% nel 2018 e il Paese è stato superato per la prima volta dalla Francia, dopo che le entrate francesi per unità sono aumentate del 5% nel 2017. In Inghilterra a preoccupare è il persistere delle incertezze sulla Brexit, ma anche le conseguenze dell’infinita guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina e le elezioni presidenziali fissate per il 2020 stanno agitando le acque. Il mercato sta macinando numeri positivi anche in Spagna, Germania e Paesi Bassi, dove il noleggio di PLE è cresciuto in modo significativo nell’ultimo anno, passando dall’8 al 10 per cento.

PLE, il Rapporto IPAF 2018

Il Global Powered Access Rental Market Report di IPAF, redatto in esclusiva dalla società di ricerche di mercato DuckerFrontier (ex Ducker Worldwide) che tiene conto anche dei dati dell’osservatorio di Rental Blog, offre queste informazioni essenziali sul business e rappresenta un’opportunità per approfondire alcuni mercati chiave, utilizzando una serie di indicatori e misurazioni economiche altrimenti non disponibili. Lo scorso anno, IPAF e Ducker Worldwide si sono aggiudicati il prestigioso premio European Rental Association per la business intelligence offerta dai rapporti.

Negli ultimi due anni, il rapporto sul mercato del noleggio dell’accesso aereo di IPAF è stato positivo su tutta la linea, con gli Stati Uniti in particolare che hanno superato le aspettative, facendo registrare una crescita costante. Inoltre, il mercato europeo del noleggio di PLE ha registrato una crescita impressionante nella maggior parte degli indicatori chiave in tutti e dieci i Paesi oggetto di studio. Nel Regno Unito e in alcuni Paesi nordici, tuttavia, la crescita si è stabilizzata e le prospettive sono più pessimistiche.operatori su PLE

Il rapporto Powered Access Global Rental Market è redatto ogni anno da DuckerFrontier esclusivamente per IPAF e viene stilato sulla base di interviste alle aziende di noleggio e ad altri esperti del settore a livello globale (tra cui noi). Il rapporto è disponibile per l’acquisto completo all’indirizzo www.ipaf.org/reports. La versione relativa all’anno precedente può essere acquistata a prezzo scontato, mentre è possibile scaricare gratis le versioni precedenti all’indirizzo www.ipaf.org/reports.

PLE, i numeri dell’Europa

Il mercato europeo del noleggio di PLE nel suo complesso ha iniziato a far segnare una crescita nel 2015. Tale crescita è proseguita nel 2016 e nel 2017, con la Francia che ha registrato una crescita a due cifre nel 2017. Questa tendenza è proseguita nell’Europa continentale fino al 2018, con Francia e Italia che hanno registrato una crescita annua del 7%, i Paesi Bassi dell’8% e Germania e Spagna una crescita rispettiva del 9% e del 10%. Nel 2018, i ricavi del mercato europeo del noleggio delle PLE si sono attestati su circa 2,75 miliardi di euro (3,3 miliardi di dollari): il mercato è cresciuto significativamente nel 2018 (6%). La situazione economica generale è buona. Il settore edile e gli altri settori hanno generato un aumento della domanda.

Nel Regno Unito si è registrata nuovamente un’intensa concorrenza di mercato e l’incertezza legata alla Brexit ha ridotto leggermente i canoni di locazione (-2%). Nei Paesi nordici, in particolare in Danimarca e Finlandia, anche le aziende di noleggio hanno subito una forte pressione generale sui canoni di locazione, che sono rimasti immutati. Il noleggio di PLE ha superato nuovamente la crescita nel settore edilizio in Danimarca, Germania, Svezia e Regno Unito.

Il livello degli investimenti rimane significativo, poiché le aziende di noleggio si sono concentrate sull’espansione e sul rinnovo dei loro parchi macchine PLE con attrezzature più specializzate, sofisticate e generalmente più ecologiche. Sembra che il 2018 possa rappresentare un punto di svolta e gli investimenti dovrebbero stabilizzarsi dal 2019 in poi. In particolare, il mercato europeo del noleggio di PLE continua a passare a macchine più ecologiche.operatori su piccole PLE

Gli altri mercati

Le previsioni per il 2019 e per il futuro mostrano una prevalente incertezza, soprattutto nel Regno Unito, dove appare ancora lontana la risoluzione della Brexit, e la guerra commerciale in atto tra Cina e Stati Uniti sta iniziando ad avere un impatto sulle esportazioni di alcuni produttori europei, in particolare in Germania. Anche negli Stati Uniti, le elezioni presidenziali del 2020 rappresentano un’incognita e le previsioni post-elezioni non sembrano molto positive.

Tuttavia, il rapporto mostra che il 2018 è stato un altro anno positivo per il mercato statunitense, con una crescita maggiore del previsto. È stata registrata una crescita a due cifre nei ricavi del noleggio di PLE e il valore totale ha superato i 10 miliardi di dollari. Il livello di noleggi sostitutivi è aumentato nel 2018, grazie alla forte domanda di mercato ancora presente.

L’espansione del parco sostenibile è proseguita nel 2018 e le dimensioni totali del parco macchine PLE superano le 600mila unità negli Stati Uniti. Tuttavia, alla luce delle incertezze a lungo termine, la maggior parte delle aziende di noleggio PLE statunitensi prevede un ridimensionamento nell’espansione del parco macchine nei prossimi anni.

Nel 2018, le dimensioni globali del parco macchine PLE a noleggio in tutto il mondo erano pari a 1,47 milioni di unità, rispetto alle 1,35 milioni di unità registrate alla fine del 2017. La forte crescita in Asia è trainata principalmente dalla Cina. La crescita si evidenzia in tutti i Paesi e le regioni. Il rapporto del 2018 contiene anche uno speciale focus sul mercato cinese, che evidenzia una crescita quasi esponenziale. Nel 2018, il valore del mercato del noleggio di PLE cinese si è attestato su 495 milioni di dollari, ovvero 583 milioni di euro. In generale, è stato un anno positivo: durante la seconda metà del 2017 si è registrato l’avvio di diversi progetti importanti, che hanno avuto un impatto positivo sulla crescita del mercato nel 2018. Le prospettive rimangono positive per i prossimi anni, nonostante le problematiche legate all’aumento della concorrenza e alle possibili ripercussioni sul mercato del noleggio di PLE della pressione al ribasso dell’economia.

Il mercato italiano, numeri e analisi, sarà oggetto di un prossimo articolo.

Tag dell'articolo: IPAF, Noleggio, piattaforme aeree

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di