La differenza la fanno i servizi

Enrico Oggionni
Enrico Oggionni

Enrico Oggionni

Oggi intervistiamo Enrico Oggionni, Direttore Generale Operativo di CGT Edilizia S.p.A.

CGT Edilizia è l’evoluzione di Nolo Italia Cat Rental Store: cosa ha reso necessario questo cambiamento organizzativo?

La necessità di offrire alla clientela un’offerta di servizi a 360° ha portato alla fusione di due attività storiche del gruppo TESA: il noleggio di macchine compatte e da sollevamento (Noloitalia)  e la vendita e assistenza (CGT-Divisone Compatte). In questo modo CGT Edilizia è oggi in grado di capitalizzare moltissimi anni di esperienza e di presenza capillare sul territorio oltre alle competenze specifiche delle persone che hanno operato nelle varie società del gruppo.

Cosa caratterizza l’attuale offerta di CGT Edilizia e a chi è indirizzata?

CGT Edilizia si rivolge a un’ampia base clienti, che vanno dal movimento terra all’edilizia, dalle costruzioni generali all’industria, dall’impiantistica ai montaggi,  dalla cura del verde alla produzione di energia: per ciascuno di questi settori siamo in grado di offrire la giusta macchina e soprattutto il servizio di assistenza tecnica, sia in cantiere che presso le nostre filiali. Grazie alla sinergia con CGT, il cliente è in grado di trovare dalla macchina di piccola taglia fino al grandissimo escavatore o dumper fuoristrada, dalla piattaforma autocarrata alla gru semovente, da piccolo generatore da pochi Kva al grande gruppo elettrogeno.

Il noleggio è da sempre una componente fondamentale della società: come giudica la situazione attuale di mercato rispetto al passato? 

L’attuale situazione congiunturale spinge naturalmente le imprese verso la flessibilità, ovvero verso il noleggio; con il noleggio si terziarizza tutta una serie di costi e si può disporre di un parco macchine virtuale praticamente infinito. Quello che veramente serve adesso sono i lavori.

Come si affronta la competizione con i concorrenti in un mercato fortemente ridimensionato come quello delle piccole macchine di movimento terra?

La differenza la fanno i servizi a corredo della macchina e su questo campo, per nostra estrazione, siamo abituati a muoverci. Il nostro parco noleggio è fatto di macchine recentissime, che incorporano gli ultimi ritrovati tecnici e sempre aggiornate in termini di sicurezza.

Come valuta la crescita culturale delle aziende italiane rispetto all’uso di mezzi a noleggio in questo lungo periodo di crisi?

Di strada ne è stata fatta moltissima e sicuramente la situazione economica degli ultimi anni ha contribuito in modo significativo a questa crescita; ma per arrivare al livello di diffusione del noleggio come negli altri paesi europei, ovvero come strumento d’impresa e non come alternativa all’acquisto nei momenti difficili, di strada ce ne è ancora molta da fare.

Secondo lei cosa manca ancora al nostro Paese dal punto di vista normativo e di sistema che possa favorire un ulteriore sviluppo del noleggio?

Più che di normativa parlerei di organizzazione: l’elevata frammentazione dell’offerta e del numero dei players da del noleggio un’immagine molto locale e diluita e certamente meno professionale di quanto in realtà sia.

Quali sono i principali problemi che affliggono oggi un noleggiatore organizzato e professionale? Quali invece le opportunità ancora da cogliere?

Sicuramente il credito rappresenta oggi la nota dolente di ogni noleggiatore; da un lato aumenta sempre anno dopo anno il numero delle insolvenze, dall’altro è sempre più costoso accedere a linee di finanziamento per investimenti in flotta noleggio. Pertanto, si lavora molto senza incassare e si fatica ad ammodernare la flotta e a incrementarla.

Fra i possibili cambiamenti degli scenari esterni, quali porterebbero immediati benefici sia ai noleggiatori sia alle aziende?

Lo sblocco dei pagamenti dei debiti verso le imprese da parte della pubblica amministrazione, l’avvio immediato delle  ormai improrogabili opere pubbliche e infrastrutturali e la riduzione dei tempi nelle cause civili darebbero un forte impulso e qualche certezza in più al mondo del noleggio.

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

NEWS CORRELATE

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di