L’ABC di AdWords per la pubblicità online

Google Adwords è un ottimo strumento di marketing online, utile per far trovare il proprio sito a utenti Internet che stanno cercando espressamente i prodotti o i servizi che offre un’azienda di noleggio.

Oltre a questa possibilità di scelta precisa degli obiettivi, i vantaggi del marketing online tramite AdWords (non l’unica, ma di certo la più nota piattaforma di pubblicità online) sono la personalizzazione dei punti in cui far apparire la propria pubblicità, la possibilità di fissare un budget senza livelli minimi di spesa e la possibilità di misurare il successo (in termini di traffico) del proprio “spot pubblicitario” (cioè banner o annuncio).

I messaggi pubblicitari che usano questa piattaforma possono finire nelle ricerche sul motore, sulle sue pagine di servizio (ad esempio Gmail) o sul vastissimo network di siti che hanno scelto di usare AdWords per farsi pagare per esporre la pubblicità altrui.

La pubblicità su AdWords si paga in base a due parametri: il costo per l’esposizione del messaggio (generalmente molto basso, dato che non è così che si guadagna con la pubblicità), calcolato in CPM, ossia costo per mille impressioni (ogni volta in cui il messaggio viene visto viene chiamata “impressione”) e il costo per i click effettivi sul messaggio pubblicitario, che portano a una visita sul sito dell’inserzionista. Questi sono gli eventi più costosi per l’inserzionista, ma sono anche i momenti in cui l’utente viene trasportato da una certa pagina a quella del sito aziendale dedicato all’offerta. A differenza dei media tradizionali, i sistemi come Adwords sono quindi molto efficaci nel remunerare chi ospita la pubblicità in funzione dell’effettiva efficacia dell’annuncio.

1. Il setup

Impostare Adwords è semplice: per prima cosa bisogna creare un account, che vuol dire fornire a Google alcune rapide informazioni (email , password, paese, valuta di fatturazione, eccetera) per poter avere un profilo.

Dopodiché, o magari anche prima di creare un profilo, bisogna chiarire bene quali sono i bisogni e i comportamenti dei potenziali clienti che vogliamo raggiungere con la pubblicità online. Potrebbero essere ad esempio le imprese di servizi di giardinaggio che potano gli alberi, a cui vogliamo proporre le nostre piattaforme di lavoro a noleggio.

Bisogna in primo luogo pensare e mettere giù un elenco di parole o frasi che i clienti userebbero per cercare non solo il nostro prodotto o servizio, ma anche le occasioni in cui esso si usa o i benefici che procura: nel caso sopra citato, ne sono esempi “piattaforme aeree”, “lavoro in altezza”, ma anche “piattaforme per giardinaggio” o “potatura alberi”. A questo si aggiunge il tipo di strumenti con cui navigano in Internet, l’area geografica e i siti che più probabilmente i potenziali clienti utilizzano di più.

2. La creazione della pubblicità

All’inizio è utile limitarsi a un banner o una pubblicità fatta di solo testo.

Questo vuol dire decidere un titolo, una descrizione, l’area in cui si vuole apparire, i siti in cui si vuole apparire e la lista di 10-20 parole chiave (che sono quelle che, quando vengono usate per le ricerche online, fanno apparire il nostro messaggio).

Bisogna poi definire quanto si vuole pagare per ogni volta in cui l’utente fa click sul nostro messaggio, e impostare un limite giornaliero massimo di click che verranno pagati. Infine, bisogna specificare dove verrà posizionato il messaggio (su che siti, in che posizione, eccetera).

Un ultimo elemento da non sottovalutare è dove arriveranno gli utenti che cliccano sul messaggio: la cosiddetta landing page (pagina di atterraggio) è forse più importante ancora della pubblicità: deve essere coerente con il banner utilizzato, rispondere alle esigenze del cliente, essere chiara e fornire informazioni di contatto per facilitare l’eventuale transazione finale.

Da ultimo, un altro vantaggio di Adwords è la presenza di molti siti dedicati a fornire servizi di supporto e consulenza sul tema, per chi volesse andare oltre questa rapidissima guida.

Tag dell'articolo: internet, Marketing, Rental Academy

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di