Come farsi pubblicità su Facebook, parte seconda: strumenti e tattiche

Come promuovere il proprio evento su Facebook
Facebook e social media per il noleggio

La pubblicità su Facebook

Nel post della scorsa settimana abbiamo visto come funziona la pubblicità su Facebook e come sfruttarla al meglio.

In particolare abbiamo parlato degli aspetti più strategici della pubblicità sul più grande social network del mondo, e abbiamo visto i primi passaggi del procedimento che porta a concretizzare un annuncio pubblicitario. Anche a questo proposito è importante comunque avere ben chiari due elementi strategici, prima di darsi alla campagna pubblicitaria vera e propria: la pubblicità deve essere coerente con la vostra pagina e dovete avere ben chiari gli obiettivi delle vostre campagne. Da qui siamo passati all’obiettivo specifico del vostro annuncio (che può essere ad esempio aumentare i vostri “Mi piace” o far arrivare visitatori al vostro sito).

Oggi riprendiamo il discorso, partendo dagli elementi specifici dell’annuncio che vogliamo costruire.

4. Scegliete il pubblico target

Dopo la selezione dell’obiettivo, Facebook vi aiuterà a scegliere il target, ossia il gruppo di destinatari del vostro annuncio. Potrete sceglierli in base al sesso, all’età, alla lingua parlata, all’area geografica, agli interessi e ai comportamenti.

Ad esempio, una società di autonoleggio può inviare le sue promozioni alle persone con più di 18 anni che sono interessate ai viaggi. Ovviamente questo non garantisce di trovare al 100% persone interessate a prendere un’auto a noleggio, ma di sicuro di aumentare la probabilità di trovarle rispetto a un generico “sparare nel mucchio”.

Potete anche scegliere persone che hanno già cliccato “Mi piace” sulla vostra pagina e/o i loro amici.

5. Definite un budget e come spenderlo

La quantità di persone incluse nel vostro target influenza il costo del vostro annuncio: una pubblicità rivolta a tutti gli italiani ha un costo ben superiore a una limitata alle donne da 20 a 50 anni.

A questo punto Facebook vi propone due alternative: fissare un budget giornaliero (e una durata: sconsigliamo di lasciare andare avanti la campagna senza alcuna scadenza), oppure un budget complessivo. Nel primo caso non potrete spendere più del massimo prestabilito ogni giorno, moltiplicato per il numero dei giorni. Nel secondo caso la campagna partirà e continuerà finché il budget non viene esaurito, il che può avvenire rapidamente o dopo giorni e giorni.

L’annuncio ha un prezzo, impostato sulla base del pubblico potenziale, che non è per forza fisso, ma è un’offerta che viene fatta a Facebook, e di cui Facebook propone un valore stimato. Si può accettare quella proposta, o proporre un prezzo a propria volta: fate attenzione però,  che a un prezzo troppo basso corrisponderà un numero molto ridotto di annunci effettivamente visualizzati (e cliccati).

6. Realizzate il vostro spot

Questa è la parte più divertente. Facebook consente infatti di scegliere l’aspetto del proprio annuncio. Potete sceglierne uno con una sola immagine o con un numero maggiore (fino a sei). Potete usare una vostra immagine caricandola sul sito oppure usare quelle fornite da un famoso servizio di immagini di alta qualità. In ogni caso fate attenzione a non pubblicare foto di altri o che ritraggono altre persone senza il loro permesso. Il bello del sistema è che Facebook farà “girare” gli annunci con le varie foto fino a scegliere quello che ha i risultati migliori: un bell’aiuto anche per voi, per capire che cosa attira di più l’attenzione dei lettori e delle lettrici.

Scegliete poi un titolo: avete al massimo 25 caratteri a disposizione, quindi fate attenzione. Questo titolo apparirà ovunque, quindi deve essere in grado di attirare l’attenzione: non basatevi sulla mera descrizione di quello che volete offrire, ma cercate di stimolare l’interesse di chi legge.

Dopo aver scelto testi e immagini, dovete decidere dove l’annuncio verrà mostrato. Si può scegliere sul feed delle notizie nella versione desktop, in quello della versione mobile e nella colonna laterale destra sul sito per i PC.

7. Confermate l’ordine

L’ultimo passaggio del processo è la conferma dell’ordine. Dopo aver ricontrollato tutte le informazioni, è sufficiente cliccare sul pulsante di conferma. Facebook controllerà l’annuncio e riceverete una email di conferma al vostro indirizzo non appena sarà approvato e confermato.

Qualche suggerimento finale

Per ottenere il massimo dalla pubblicità su Facebook è importante spendere il tempo necessario a stabilire con calma obiettivi e pubblici di riferimento per le vostre campagne. Questo non solo le renderà più efficaci, ma vi aiuterà a usare al meglio il vostro budget, specie se ridotto. Ma proprio questo è il suo punto di forza: spendendo poco per volta potrete fare i tentativi necessari per capire che cosa funziona e che cosa no. Per aiutarvi c’è anche l’apposita pagina di gestione degli annunci sul vostro account di Facebook.

Tag dell'articolo: facebook, Marketing, Rental Academy

Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di