Automotive, primi segnali di rallentamento per il noleggio a lungo termine

noleggio automotive 2024
noleggio automotive 2024

Forte flessione nel secondo trimestre del 2024 per le immatricolazioni di automobili destinate al noleggio, inferiori del 9,6 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il dato è dovuto principalmente al calo delle immatricolazioni provenienti dal comparto del noleggio a lungo termine, calate di oltre il 15 per cento. Anche il breve termine, dopo un primo trimestre in forte accelerazione, ha cominciato a rallentare la sua corsa.

Arrivano segnali molto positivi invece dal segmento dei veicoli commerciali leggeri, in controtendenza rispetto al resto del settore con una crescita del 23,6 per cento.

A causa di questi rallentamenti, le quote di mercato del noleggio sono scese di nuovo sotto il 30 per cento, seppur temporaneamente.

Sono questi i principali dati che emergono dall’analisi trimestrale sul settore del noleggio veicoli promossa da Aniasa, l’Associazione che in Confindustria rappresenta il settore della mobilità pay-per-use, e dalla società di analisi di mercato Dataforce.

noleggio automotive lungo termine

Calo fisiologico per il noleggio a lungo termine, segnali promettenti per il breve

Al netto di questi dati, va sottolineato che il settore, perlomeno nel segmento del lungo termine, si sta confrontando con i dati di un’annata ottima come il 2023,  che aveva beneficiato di un solido portafoglio ordini legato anche alle ritardate consegne del 2021 e 2022.

Ad oggi il noleggio a lungo termine rappresenta una quota di mercato del 22 per cento rispetto all’intero settore automotive in Italia, mentre il noleggio a breve termine è tornato per la prima volta dopo la pandemia a superare la quota dell’8 per cento.

Di particolare rilievo invece la performance del noleggio nel comparto dei veicoli commerciali leggeri, che con una quota 40,9 per cento nel primo semestre del 2024 rappresenta oggi la soluzione preferita per l’accesso ai veicoli da lavoro, persino più diffusa degli acquisti aziendali di proprietà.

“I dati sui primi 6 mesi dell’anno del noleggio veicoli confermano la frenata delle immatricolazioni di autovetture a lungo termine, parzialmente compensata dalla significativa crescita del segmento dei veicoli commerciali leggeri e dallo sviluppo della flotta del noleggio a breve termine”, commenta il Presidente di Aniasa Alberto Viano.

“Uno sviluppo quest’ultimo verificatosi principalmente nel primo trimestre in concomitanza con il periodo pasquale e ampliato dagli operatori per rispondere a una domanda turistica estiva che si preannuncia in deciso aumento. In un contesto di immatricolazioni in contrazione per le vetture del long term, va rimarcato la performance positiva delle motorizzazioni elettriche (+10%) e full hybrid (+43%), che testimoniano le ampie potenzialità del settore per una maggiore diffusione di veicoli a basse emissioni nel nostro parco circolante”. 

“In ultimo”, conclude Viano, “registriamo il rallentamento della penetrazione del lungo termine presso i privati, diretta conseguenza della discriminazione sugli incentivi, solo recentemente risolta con i nuovi bonus in vigore dal 3 giugno”.

Consulenze per i noleggiatori

Studiamo con te le soluzioni più adatte per espandere il business della tua azienda nel mercato del noleggio

Rental Consulting

Formazione per il noleggio

Aiutiamo le aziende di noleggio a elevare le prestazioni del personale con corsi di formazione specifici

Rental Academy
Newsletter - RentalBlog

Iscriviti Qui alla Nostra Newsletter

Ricevi tutti i nostri aggiornamenti esclusivi sul mondo del noleggio

ARTICOLI CORRELATI

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per non perdere i nostri aggiornamenti.

Marketing a cura di